Produzione televisiva Beijing tv: trasmesse in cina le riprese effettuate in 10 regioni italiane sui temi della qualita’ della vita e della sicurezza alimentare  


Sono state trasmesse in Cina le riprese effettuate dalla troupe della rete Beijing TV nelle dieci Regioni italiane coinvolte nell'ambito del Programma MAE-Regioni-Cina, riscontrando un ottimo successo di pubblico e la grande soddisfazione dei dirigenti di Beijing TV. Le varie puntate sono visionabili online liberamente sul sito della rete televisiva. Le riprese effettuate dalla troupe del canale televisivo Beijing TV nelle dieci Regioni italiane coinvolte nel progetto sono state trasmesse in dieci puntate tra il 1' e il 10 agosto uu.ss. in fascia pomeridiana, con successiva replica in fascia mattutina a partire dal 2 agosto fino all'11 agosto, riscontrando un ottimo successo di pubblico.

Il contenuto della trasmissione e' interamente dedicato all'Italia, con un impronta tutta cinese sia nella scelta dei soggetti filmati (gestiti esclusivamente dalla troupe di Beijing TV) e sia nelle modalita' di presentazione, risultando quindi particolarmente efficace nei riguardi del pubblico locale.

Il tema dominante che emerge dai filmati è quello della qualità della vita in Italia in virtù di una tradizione alimentare che ha saputo creare prodotti di qualità ancora oggi commercializzati in quanto le metodologie di lavorazione sono rimaste le stesse seppure in parte meccanizzate. Viene evidenziato il rispetto dei ritmi naturali nei piccoli centri urbani e rurali e della genuinità dei prodotti agricoli, che sottoposti ad adeguati processi di lavorazione danno origine a prodotti di qualità e sicuri. Vengono presentate diverse aziende agricole aperte al turismo. È stata esaltata l`arte culinaria casereccia delle cose semplici ma nutrienti e gustose. In ogni filmato viene presentata una scheda che spiega quali sono i valori nutritivi del prodotto alimentare in primo piano.

Due filmati sono dedicati alle bevande, di cui uno all`acqua, con collegamenti a stabilimenti termali e a Sirmione, l`altro al vino ed alla coltura della vite, la cui spremitura meccanica moderna si accosta al tradizionale invecchiamento nelle botti di legno rispettando i tempi naturali di vinificazione. Da sottolineare anche il riferimento alle sigle  DOC e DOCG visibili sulle etichette dei vini italiani che, è stato sottolineato, sono in vendita anche in Cina nei supermercati.

Si accenna anche alla ricerca scientifica in ambito alimentare, portando l`esempio di un esperimento che si sta facendo per aumentare il contenuto di calcio nel latte di mucca integrando l` alimentazione degli animali con fagioli.

In definitiva, emerge una bella e positiva immagine dell’Italia dove lo stile di vita "mediterraneo" (viene esaltata come esempio la longevità ultracentenaria nelle Marche) risponde alle aspettative di un pubblico cinese che spesso guarda all'occidente e specialmente all'Italia in quanto insoddisfatto per il contesto contemporaneo e i frequenti casi di alterazione nociva dei prodotti alimentari riscontrabili in Cina.

Le varie puntate realizzate sono visionabili online sul sito di Beijing TV al seguente link:

http://space.btv.com.cn/schedule/SCHE1312338547001442.

Per valorizzare ulteriormente il lavoro svolto, molto apprezzato dagli stessi autori cinesi che hanno effettuato le riprese, l'Ambasciata d'Italia a Pechino ha appositamente concordato con Beijing TV di poter disporre di detti filmati, anche collocando detto link sia nel sito web istituzionale dell'Ambasciata e sia in quello del Centro Visti ad essa collegato, consultati ogni anno da centinaia di migliaia di utenti.

In ottica promozionale, detto materiale potrà anche essere utilizzato pertanto anche dalle Regioni e da quant'altri vorranno avvalersene per ulteriore divulgazione del nostro paese nei confronti di un "target" cinese.

 

 

6 ottobre 2011

06/10/2011 - Inoltra - Versione stampabile

Chiudi