Italia-Jiangsu: ulteriori opportunità di collaborazione  


Focus sull’aumento dell’interscambio tra Italia e Jiangsu, ammodernamento delle industrie di stato cinesi e programma di Cooperazione universitaria, questi i temi trattati durante un recente incontro tra il Direttore Generale dell’Ufficio del Commercio della Provincia del Jiangsu, Sig. Zhu Min, e il Console Generale d’Italia a Shanghai, Vincenzo De Luca. Il modello industriale dello Jiangsu, a detta del Direttore Generale Zhu Min, ha l'impellente necessità di trasformarsi da sistema industriale ad alto consumo energetico ed utilizzo di manodopera in un sistema più moderno e sostenibile, legato all'utilizzo di tecnologie produttive a basso impatto ambientale e consone alle  responsabilità sociali delle imprese. Rispetto a tali prospettive sono state evocate opportunità di partenariato industriale delle PMI italiane con aziende pubbliche e private cinesi, e programma formativo con le rinomate università dello Jiangsu al fine di creare quelle risorse umane più sensibili ai dettami della Responsabilità Sociale d’Impresa ed alle nuove realtà produttive. Con riguardo all’auspicio che la collaborazione con la Provincia del Jiangsu possa contribuire all’obiettivo del raddoppio dell’interscambio commerciale tra Italia e Cina, il Direttore Generale Zhu ha dichiarato che la Provincia prevede tra i suoi obiettivi, un aumento di trenta punti percentuali dell’interscambio bilaterale per il 2012. Il Direttore Generale ha apprezzato molto l'interessamento diretto della autorità diplomatiche italiane al di fuori dell'area di Shanghai per rafforzare la collaborazione economica e industriale, ed ha manifestato disponibilità ad organizzare eventi futuri di alto livello per promuovere un incremento dei flussi di investimento da entrambe le parti.

 

12 settembre 2011

12/09/2011 - Inoltra - Versione stampabile

Chiudi