Il brand Etihad recupera il passivo

Etihad Airways ha migliorato la sua performance operativa core del 22% nel 2017 nonostante le sfide rappresentate dall’aumento del prezzo del carburante, l’entrata in amministrazione straordinaria dei suoi equity partner Alitalia e Airberlin e l’investimento iniziale in un ampio programma di business transformation.

La compagnia aerea ha registrato un incremento dell’1,9% nei ricavi derivanti dalle attività core, pari a 6,1 miliardi di dollari (rispetto ai 5,9 miliardi del 2016).

Allo stesso tempo ha ridotto le perdite nelle attività core di 432 milioni di dollari, per un totale di 1,52 miliardi (nel 2016 la perdita ammontava a 1,95 miliardi).

I risultati del 2017 riguardano le operazioni core della compagnia aerea ed escludono qualsiasi voce straordinaria o non ricorrente, i risultati del 2016 sono stati riformulati ai fini di un confronto omogeneo.

I ricavi derivanti da passeggeri e merci sono migliorati in seguito alla gestione della capacity e ad alcune modifiche al network con una maggiore attenzione al traffico point-to-point, facendo leva sulla tecnologia e sulle migliori condizioni di mercato.
Un forte focus sull’efficienza ha generato una riduzione del 7,3% dei costi unitari nonostante l’impatto negativo di 337 milioni derivante dall’aumento del prezzo del carburante.

La compagnia aerea ha ridotto le spese amministrative e generali del 14%, per un totale di 162 milioni rispetto al 2016.
Etihad Airways ha trasportato 18,6 milioni di passeggeri con un load factor pari al 78,5%.
L’Available Seat Kilometers (ASKs) è aumentato dell’1% nel 2017 riflettendo un notevole contenimento della crescita della capacity e contribuendo a migliorare la qualità dei ricavi della compagnia aerea.

Etihad Cargo ha ridotto la propria capacità del 6%, tuttavia i ricavi sono diminuiti solo marginalmente (-0,8%) trainati da load factor e ricavi più sostenuti, nel 2017, Etihad Cargo ha trasportato 552.000 tonnellate di merci.

Mohamed Mubarak Fadhel Al Mazrouei, Chairman of the Board di Etihad Aviation Group, ha dichiarato:

La nostra compagnia aerea continua a essere un elemento chiave della strategia di Abu Dhabi volta a sviluppare il settore del turismo emiratino per far crescere il commercio e rafforzare i collegamenti con i principali mercati regionali e internazionali. Il 2017 è stato un anno cruciale nel percorso di trasformazione di Etihad, il Board, il nuovo Executive Leadership Team e tutti i nostri dipendenti hanno lavorato duramente per superare le sfide che abbiamo affrontato, abbiamo fatto progressi significativi nel migliorare le nostre performance e, ad oggi, siamo sulla buona strada per il 2018.

Tony Douglas, Group Chief Executive Officer di Etihad Aviation Group, ha aggiunto:

Abbiamo fatto grandi progressi verso il miglioramento della qualità dei nostri ricavi, la razionalizzazione dei costi, l’ottimizzazione del flusso di cassa e il rafforzamento del nostro bilancio.

Questi sono i primi passi per il nostro attuale percorso di trasformazione del nostro business in un’attività che punta a una crescita finanziariamente sostenibile nel lungo periodo.

Vorrei ringraziare tutti i nostri dipendenti per il duro lavoro e la dedizione che hanno mostrato nel 2017. Per noi è fondamentale continuare a mantenere questa spinta, trattenendo i nostri talenti e attirando professionalità eccellenti da tutto il mondo per lavorare a fianco della nostra forza lavoro emiratina altamente qualificata.

Follow me!